La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Imprenditorialità, digitalizzazione, formazione e sostenibilità sono elementi essenziali per la competitività dell’industria turistica - ha dichiarato il Presidente di Federturismo Confindustria Gianfranco Battisti - intervenendo  alla Conferenza di alto livello sul turismo organizzata dal Presidente del Parlamento Europeo Antonio

Tajani in occasione della Giornata mondiale del turismo, sui quali siamo chiamati a lavorare per fare in modo che l'Europa rimanga la prima destinazione turistica al mondo. Per attirare più investimenti è fondamentale utilizzare al meglio le risorse che l’Unione europea ha messo a disposizione dell’Italia lavorando a progetti di ricerca innovativi su cui investire.

Come federazione da anni abbiamo compreso la necessità di formare nuove professionalità in ambito digitale e per questo abbiamo risposto in modo concreto ai bandi pubblicati dall'Ue che mirano ad uno sviluppo del turismo sostenibile, responsabile e di alta qualità partecipando a vari progetti che puntano a migliorare le sinergie  tra gli istituti formativi ed il mercato del lavoro sia dalla parte dell'offerta che della domanda.

Tra questi siamo capofila del progetto Ideate che prevede l’identificazione di percorsi di carriera nel turismo, si  rivolge a persone in cerca di lavoro, agli imprenditori e agli istituti formativi e vede la partecipazione di 10 partner provenienti da sei paesi europei (Francia, Belgio, Grecia, Spagna, Finlandia ed Italia). Un altro progetto ai nastri di partenza che punta su digitale, green economy  e sostenibilità è Next Tourism generation alliance che prevede il coinvolgimento di 14 partner di otto paesi (Italia, Inghilterra, Irlanda Spagna, Olanda, Germania, Bulgaria e Ungheria).

 

E’ evidente come, con la crescita della concorrenza da parte di nuove destinazioni, il turismo rappresenti per l’Europa una formidabile leva di sviluppo e di creazione di ricchezza che non possiamo più sottovalutare.