La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

"In questi anni abbiamo affrontato una crisi economica durata più a lungo dell’insieme delle guerre mondiali del secolo scorso. Oggi l’Italia sta finalmente tornando a crescere. Il cambio di passo è confermato dai dati: secondo le previsioni dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE),

il PIL aumenterà all’1,4% nel 2017. Inoltre, dal 2008 al 2016 le esportazioni italiane sono cresciute del 13%, arrivando a costituire il 25% del PIL.

La Farnesina offe un contributo concreto alla crescita mediante la diplomazia economica, che vuol dire sostegno alle esportazioni, all’attrazione degli investimenti e alla promozione del brand “Italia”.

 

Quest’anno, assieme a Confindustria, grazie ad uno studio indipendente di Prometeia, abbiamo misurato questo contributo, che è superiore all’1% del PIL. Se rapportiamo il bilancio della Farnesina a questo risultato, Significa che  1 euro del contribuente alla Farnesina ha generato 20 euro di crescita per l’Italia, naturalmente in squadra con le imprese italiane". Così il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano.  (Farnesina)