La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

@Beko fornisce elettrodomestici per gli appartamenti di Fondazione Arché https://t.co/Hz3cmwbXA5 via @TribunaEconomic
Al via la nuova operatività strategica di @SACEgroup “green” https://t.co/WmuPaFsPOz“green”.html via @TribunaEconomic
-70,4% per le spese dei viaggiatori stranieri in Italia a ottobre 2020 https://t.co/A13xgSsv6b
#Riscaldamento degli #oceani: nel 2020 innalzato da un calore prodotto equivalente a 630 miliardi di… https://t.co/PpzzgdlQyL

Le esportazioni nette tedesche sono a livelli record (8,6% nel 2016 il massimo dall'unificazione). L'eccessivo surplus dei conti con l'estero mette a repentaglio la crescita europea e danneggia gli stessi tedeschi. I salari in Germania, infatti, sono cresciuti meno di quanto sarebbero

potuti crescere in seguito ai guadagni di produttività, sfavorendo i consumi delle famiglie. Siamo in una fase delicata che richiede un rinnovato sforzo congiunto di riequilibrio sostenibile dei fondamentali economici dell'Europa e la presa di coscienza che nessuno si salva da solo. Se è vero che i paesi periferici devono continuare a fare i compiti a casa, proseguendo lungo la strada delle riforme strutturali, è anche vero che gli sforzi potrebbero essere vani in assenza di una decisa politica tedesca di rafforzamento dei salari e dei consumi. Il consueto vertice di Bolzano del 19 ottobre con la BDI, l'associazione degli imprenditori tedeschi, sarà l'occasione per confrontarsi anche su queste tematiche.