La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Il ministero dei Trasporti cinese ha dichiarato di voler raddoppiare le previsioni sulla produzione di veicoli elettrici, "in quanto l'obiettivo attuale potrebbe essere raggiunto tre anni prima della scadenza prevista". La Cina dovrebbe possedere entro il 2020, 300 mila nuovi veicoli elettrici ma il ministero sta cercando

di portarlo a 600 mila, cosi' come verra' raddoppiato tutto il resto. Nel 2014 il ministero aveva fissato l'obiettivo di avere su strada entro il 2020: 200 mila nuovi autobus, 50 mila taxi e 50 mila veicoli. "La Cina dominera' sia il nuovo mercato dell'energia sia l'industria perche' i principali fattori di crescita includono sovvenzioni governative e procedure di licenza piu' semplici", ha detto Roland Berger nel suo rapporto di E-mobility. (ICE PECHINO)