La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

La Banca mondiale ha approvato un prestito a favore della Serbia nell’ambito del “Programma per migliorare l'efficienza e la sostenibilità delle infrastrutture”. Il prestito ammonta a 100 milioni di euro (ovvero 119 milioni di dollari), 60 dei quali andranno per la manutenzione delle infrastrutture stradali,

mentre 40 saranno investiti nei progetti dell’efficienza energetica.  Grazie a questi nuovi fondi, la Serbia sarà in grado di fornire una manutenzione più efficiente di  8.000 chilometri di strade(in particolare nelle aree orientali e meridionali del paese) e migliorare l'efficienza energetica in 234 strutture pubbliche, informa una nota della Banca mondiale.

 

Attualmente il portafoglio della Banca mondiale in Serbia comprende 8 progetti attivi, del valore stimato complessivo di US $ 1,247 miliardi provenienti dai prestiti della BIRS (Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo) e € 4,3 milioni dai fondi fiduciari dell'UE, nei seguenti settori:  trasporti, gestione immobiliare / tessuto imprenditoriale, competitività e creazione di posti di lavoro, salute, recupero località colpite da inondazioni e protezione dalle inondazioni, riforma del settore finanziario e modernizzazione del settore pubblico. (ICE BELGRADO)