La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Confidando nelle previsioni meteorologiche che indicherebbero il prossimo inverno come molto nevoso, gli operatori del Trentino si stanno già organizzando. Del resto è qui, complice la natura, che ci sono i comprensori sciistici più belli e meglio strutturati. Ed è sempre qui che nel 1998 a Levico Terme la

famiglia Prandel ebbe l’intuizione di dotare il proprio hotel di una serie di servizi che potessero accogliere al meglio le famiglie con bambini, anche molto piccoli, inaugurando il “Family Hotel Primavera”, il primo nella regione.

 

(Articolo pubblicato nell’edizione cartacea di Tribuna Economica del 20 novembre 2017)

 

Il Dolomiti Superski è il più grande carosello sciistico al mondo, un “regno della neve”. Situato nelle Alpi orientali, si estende tra Alto Adige, Trentino e provincia di Belluno e comprende dodici zone sciistiche che spiccano per la varietà dei tracciati e sono particolarmente indicate per la vacanza di tutta la famiglia. Grazie a un unico chip-skipass molto semplice da utilizzare, Dolomiti Superski mette a disposizione 1.200 chilometri di piste, 350 dei quali in territorio trentino (Val di Fassa, Moena-Tre Valli, Val di Fiemme e San Martino di Castrozza-Passo Rolle). Lo Skirama Dolomiti-Adamello Brenta, con quasi 400 chilometri di piste e 150 impianti di risalita è uno dei comprensori sciistici più importanti a sud delle Alpi. Raggruppa le più belle stazioni invernali del Trentino occidentale, fruibili attraverso un unico skipass, che spalanca l’orizzonte di un tour nello scenario dei massicci dell’Adamello-Presanella, dell’Ortles-Cevedale e delle splendide cime delle Dolomiti di Brenta, fra alcuni dei panorami di alta quota più affascinanti e conosciuti a livello internazionale. Il flusso turistico nella zona è quasi ininterrotto, visto che la montagna piace anche in estate e durante le mezze stagioni propone un vero spettacolo della natura. I dati ufficiali raccolti da ISPAT (Istituto di Statistica della Provincia Autonoma di Trento) per il 2016 evidenziano come 31 milioni di persone abbiano raggiunto il Trentino (in hotel, campeggi o seconde case) e che 6,7 milioni di turisti lo abbiano fatto in inverno. La quota di ospiti stranieri raggiunge il 42% delle presenze complessive negli alberghi  e il 50% nelle strutture complementari. Questi dati, secondo gli esperti, costituiscono il miglior risultato di sempre; allo stato attuale, il 10% del Pil è attivato dal settore turistico. Il Trentino è una regione “family friendly”, nell’accoglienza e nelle attività proposte: sono oltre 2600 i maestri di sci a disposizione dei bambini, un “piccolo esercito” distribuito tra le 46 Scuole che operano in tutte le località invernali. Per i più piccoli, la maggior parte delle Scuole offre organizzati servizi di Kindergarten con animatori, maestri e personale specializzato a cui affidare i bambini mentre i genitori possono andare sulle piste. Una qualità che in Trentino viene certificata e che assegna a 19 Scuole il Marchio Oro, il più prestigioso. In Val di Fassa si trovano i Fassalandia Hotel, specializzati nell'ospitalità a misura di famiglie. L’animazione è garantita 6 giorni su 7 all’interno degli hotel, una volta raggiunte le piste si trovano scuole di sci specializzate con servizio di nursery, baby park come l’Indian Village sul Ciampàc dove si può trascorrere l'intera giornata.

Sull’Altopiano della Paganella per tutto l’inverno viene proposto, dalle strutture aderenti ad Andalo for Family, un ricco programma di attività per i giovanissimi: potranno guidare la slitta trainata dagli Husky, salire su un gatto delle nevi, lavorare e creare formine di pasta pane, leggere libri e partecipare ai laboratori nel biblio-igloo. Sull'Alpe Cimbra il progetto Family Emotion assicura diverse attività di animazione e intrattenimento insieme al qualificato staff di professionisti di Art Swiss. Esperienze dedicate ai piccoli di casa ma anche ai genitori per scoprire insieme attraverso i laboratori e la Fiaba dell'Alpe Cimbra le tradizioni e le particolarità del territorio.

 

Tribuna Economica

(Riproduzione riservata)