La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Secondo l’Ente nazionale per la Statistica (Monstat) lo stipendio medio netto a novembre 2017 è stato pari a 512 euro, mentre quello lordo è stato pari a 768 euro. Rispetto al mese di ottobre 2017 il salario medio netto ha subito un incremento di 0,2 punti percentuali. In base alle aree di attività, i salari medi netti sono

principalmente aumentati nei settori: attività immobiliari (+6,5%), servizi di vitto e alloggio (+6,5%), agricoltura (+4,5%), arte e attività ricreative (+3%), informazione e comunicazione (+2,4%), industria manifatturiera (+1%), edilizia (+0,9%). Il calo, invece, della retribuzione è stato registrato nel settore dei trasporti e magazzinaggio (-1%), energia elettrica (-3,5%), altre attività di servizi (-3,1%), estrazione mineraria (-1,4%), commercio all’ingrosso e al dettaglio (-0,6%). (ICE PODGORICA)