La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

L’FMI, nel suo ultimo rapporto, ha pubblicato le nuove previsioni economiche per il 2019: Kosovo e Albania guidano i Balcani occidentali, rispettivamente con il +4,2% e il +3,7%. Il Fondo Monetario Internazionale, nella sua ultima pubblicazione, ha previsto per

l’economia del Kosovo una crescita del 4,2% nel 2019, in rialzo dello 0,2% rispetto alle ultime previsioni del mese di ottobre.  Secondo invece il rapporto Global Economic Prospects del gennaio 2019, si prevede che nel 2019 il Kosovo registrerà il più alto tasso di crescita del PIL (4,5%) nel Sud-est Europa Secondo il rapporto del Fondo Monetario Internazionale sull’economia mondiale per il 2019, l’economia kosovara ha fatto registrare una crescita del 4% lo scorso anno.

Per quanto riguarda l’inflazione media annuale dei prezzi al consumo, invece, sarà dello 0,6% stando a quanto riportato dal Fondo. Valore inferiore rispetto alle previsioni del 2018, che davano l’inflazione media al 2,9%: nel 2020 quest’indicatore è previsto che torni a salire sui 2,4%. Il disavanzo delle partite correnti – ovvero il rapporto di bilancio tra beni e servizi importati e quelli esportati – dovrebbe salire al 10,5% del prodotto interno lordo (PIL) nel 2019, rispetto all’8,3% del 2018, sottolinea il Fondo. Nel 2020, al contrario, l’indicatore tornerà a scendere, seppur di poco, sul 10%. Nell’ultimo rapporto pubblicato sull’economia globale, il Fondo Monetario Internazionale ha previsto anche la crescita economica dell’Albania nel 2019 (+ 3,7%), maggiore rispetto agli altri paesi dei Balcani Occidentali: Serbia (+3,5), Bosnia (+3,1%), Macedonia del Nord (+3%) e Montenegro (2,8%). (ICE PRISTINA - Albania News)