La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Investe SP – Agenzia per la Promozione di Investimenti dello stato di São Paulo ha annunciato che ad oggi ci sono 28 progetti interessati ad applicare le proprie risorse nel settore agroalimentare statale, con un investimento totale di R $3,4 miliardi e con capacità di

generare più di 6000 posti di lavoro. Oltre a questi 28 progetti ancora in fase di valutazione, altre sette iniziative della filiera agroalimentare sono state confermate. Sebbene non sia stato ancora pubblicamente annunciato, queste medesime sette imprese apporteranno un investimento compleassivo pari a R $75,5 milioni e dovrebbero generare circa 720 posti di lavoro. Nel 2018 Investe SP ha erogato servizi alle aziende della filiera agroalimentare, che hanno annunciato investimenti di R $430,7 milioni. Tale importo risulta maggiore del 9% rispetto a quanto investito nel 2017, quando l'Agenzia ha coordinato progetti di circa R$ 395,4 milioni. Lo Stato di San Paolo ha un moderno sistema agroindustriale, il maggiore in Brasile. I settori agricoltura e allevamento sono considerevoli. Un terzo del territorio di 24,8 milioni ettari, 8,8 milioni (35,55%) sono destinati all'agricoltura, con enfasi sulla produzione di canna da zucchero e arancia; 4,6 milioni (18,6%) sono destinati ad allevamento. Nello Stato di San Paolo, l'agribusiness ha generato nel 2017 un PIL di circa R$ 268 miliardi, partecipa al 12,8% dell'economia dello stato e genera il 23,15% dei posti di lavoro dello Stato. (ICE SAN PAOLO -  Usinagem Brasil)