La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Le risorse del Fondo per le politiche della famiglia per l’anno 2019 ammontano complessivamente a 94.000.000,00  di euro e sono destinate alla realizzazione di attività di competenza statale, regionale e degli enti locali. Con il Decreto di riparto tra Stato ed enti

territoriali dette risorse sono destinate, nella misura di 79.000.000,00 euro, a compiti ed attività di competenza statale con particolare riferimento a iniziative di conciliazione del tempo di vita e di lavoro nonché di promozione del welfare familiare aziendale e alle attività relative all’istituzione e alla promozione della Carta famiglia.

15.000.000,00 di euro sono, invece, le risorse finanziarie che lo stesso Decreto ha destinato alla realizzazione di interventi di competenza regionale e degli enti locali volti al supporto delle attività svolte dai Centri per le famiglie a sostegno della natalità nonché a supporto della genitorialità.

Il Decreto di riparto è stato registrato dalla Corte dei conti ed entro il 9 agosto 2019 le Regioni potranno presentare la richiesta di trasferimento delle risorse.