La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Secondo stime di BioWin, cluster vallone della salute, nel prossimo triennio saranno creati in media 800 posti di lavoro l'anno nelle aziende della regione che operano nel settore biofarmaceutico e delle tecnologie medicali. Ciò dovrebbe consentire di assorbire

abbastanza rapidamente la riduzione dei posti di lavoro generata dal piano di ristrutturazione dei suoi impianti in Belgio annunciato da Glaxo Smith Klein (GSK)  solo pochi giorni fa. Molto ricercati continueranno ad essere biochimici e farmacisti industriali, ma anche ingegneri, visto lo sviluppo in corso presso le aziende del settore delle tecnologie medicali. Qualche esempio.

A Liegi, la società farmaceutica Mithra inizierà a breve la produzione di due nuovi preparati nel suo sito di Flémalle, mentre, sempre nella stessa zona, Eurogentec, che aveva assunto 50 nuovi collaboratori nel 2019, assicura che quest'anno potrebbe effettuare un centinaio di assunzioni. (ICE BRUXELLES)