La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Secondo una dichiarazione del ministro per la Tutela dell'ambiente Irena Vujovic, la Serbia necessita di oltre 350 impianti per il trattamento di acque reflue e 10.000 chilometri di rete fognaria.  Vujovic ha inoltre affermato che i maggiori problemi in Serbia nell'area della tutela dell'ambiente

sono stati l'inquinamento atmosferico, le acque reflue e la gestione dei rifiuti solidi. "Grazie alle linee di credito della Banca di sviluppo del Consiglio d'Europa, saranno costruite 27 fabbriche per il trattamento delle acque reflue e centri di riciclaggio in otto regioni della Serbia che saranno utilizzate da 50 comuni", ha concluso il ministro. (ICE BELGRADO)