La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Germania: secondo l'Istituto di politica macroeconomica (IMK), il miglioramento dell'economia tedesca darà un forte impulso al mercato del lavoro, soprattutto nel 2022. Dopo aver ristagnato nell'anno corrente, il numero di persone occupate dovrebbe aumentare di ben 500.000, hanno

riferito mercoledì gli economisti. Allo stesso tempo, il numero di disoccupati dovrebbe scendere di 270.000 a 2,43 milioni in media nel 2022, dopo un calo di circa 60.000 quest'anno.

Anche il lavoro a orario ridotto, che è aumentato fortemente durante la pandemia, scenderà da poco meno di 1,73 milioni di dipendenti quest'anno a 186.000. Ciò significa che la ripresa del mercato del lavoro è più o meno a pari passo con la ripresa dell'economia generale. Tuttavia, l'istituto ha tagliato bruscamente le sue previsioni di crescita per l'economia tedesca quest'anno dal 4,5 al 2,6%. Allo stesso tempo è stata incrementata la stima per il prossimo anno dal 4,9 al 5,1%.

Soprattutto, i blocchi nella produzione di importanti prodotti industriali continuano a frenare la crescita. "Questo è il motivo per cui la crescita quest'anno ha molto meno slancio di quanto previsto in estate", ha spiegato un esperto. "Tuttavia, si prevede e si spera in una crescita record dell'economia tedesca per il prossimo anno". L'IMK sostiene che il consumo privato darà un impulso impulso decisivo alla crescita l'anno prossimo con un più 8,2% - "anche gli investimenti daranno un forte contributo".    (ICE BERLINO)