La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Nel 2014 il gruppo PKP (Ferrovie dello Stato), o, più precisamente, la società PLK competente in materia della rete ferroviaria, registrerà poco meno di € 1,8 miliardo investito nell’ammodernamento e ristrutturazione della rete esistente. A questa somma vanno aggiunti ca. € 470 milioni spesi nell’anno in corso per lavori di manutenzione.


Nel 2015 l’ammontare degli investimenti crescerà ulteriormente – si stima che supererà € 2,1 miliardi, inclusa la fase conclusiva del progetto di ammodernamento del tratto Varsavia-Gdynia, di cui il costo complessivo supererà € 2 miliardi. In effetti tra 1 anno il viaggio da Varsavia a Danzica (ca. 400 km) durerà di 160 minuti. Altri appalti importanti attesi nel 2015 riguarderanno i tratti Breslavia-Poznan, Sochaczew-Swarzedz (Varsavia-Poznan) e importanti lavori nel nodo ferroviario di Varsavia.
Nel 2016 invece si prevede un sostanziale calo di questa spesa, tutto ciò in attesa dell’operatività effettiva dei fondi UE stanziati alla Polonia nell’ambito della prospettiva 2014-2020.  (ICE VARSAVIA)