La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

CNR Corp e CSR Corp, che nel 2014 si sono classificati come i primi due produttori di treni in Cina, hanno approvato nelle scorse settimane la loro futura fusione che dara’ vita alla China Railway Rolling Stick Corporation (CRRC). La nuova compagnia controllera’ la maggiore fetta del mercato nazionale e il

transito ferroviario urbano con entrate annue previste pari ad oltre 30 milioni di dollari.
Cio’porra’ fine alla lunga competizione che ha costretto in passato le due societa’ad abbassare i prezzi per raggiungere margini di profitto ed aiutera’ i trainmakers ad essere piu’ competitivi rispetto ai concorrenti stranieri, tra cui Alstom SA e Siemens AG. La fusione dovra’ essere approvata dalla China Securities Regulatory Commission, Hong Kong Exchanges e Clearing Ltd, Ministry of Commerce, autorita’ antitrust estere e altre agenzie. Lo State Owned Assets Supervision and Administration Commission manterra’ comunque la partecipazione azionaria nella nuova societa’. La CRRC avra’ un ruolo chiave nella “Made in China 2025 strategy ” annunciata dall’attuale leadership cinese nell’ambito del Work Government Annual Report delle scorse settimane, che persegue l’obiettivo di promuovere l’industria manifatturiera nazionale.  (ICE SHANGHAI)