La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Dopo una diminuzione del 2,5% nel 2014, gli introiti pubblicitari dei mass media dovrebbero ancora calare dell’1% nel 2015, secondo le previsioni dell’IREP - Institut de recherches et d’études publicitaires. Nel 2014 il giro d’affari della pubblicità in Francia rappresenta circa 12,9 miliardi di euro, con andamenti

contrastanti secondo il tipo di supporto: la televisione (0,1%) che è il principale mezzo utilizzato, l’affissione (+0,8%), il cinema (-9,2%), la stampa (-8,7%) e internet (+3,2%). Nonostante il calo, l’IREP nota che la tendenza per 2015 è meno negativa che nel passato e prevede per l’anno in corso una stagnazione attorno al –0,6% sul mercato totale, con la stampa ancora in perdita di quota a favore della TV e del digitale.  (ICE PARIGI)