La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Le entrate tributarie e contributive del primo bimestre 2015 evidenziano nel complesso un significativo aumento del 3% (+3.000 milioni di euro), rispetto ai primi due mesi dell’anno precedente.  Il dato tiene conto della flessione del gettito tributario pari a -1,1% (-688 milioni di euro) e della sostanziale crescita, in termini di cassa, delle

entrate contributive del 9,7% (+3.692 milioni di euro), dovuta agli incassi della prima rata del premio assicurativo INAIL, che nel 2014 era invece slittata al mese di maggio.  L’importo delle entrate tributarie comprende anche i principali tributi degli enti territoriali e le poste correttive, quindi integra quello già diffuso con la nota del 5 aprile scorso.

 

Sul sito del Dipartimento Finanze è altresì disponibile il Report delle entrate tributarie internazionali del periodo gennaio-febbraio 2015, che fornisce l’analisi dell’andamento tendenziale del gettito tributario per i principali Paesi europei, sulla base delle informazioni diffuse con i “Bollettini mensili” di Francia, Germania, Irlanda, Portogallo, Regno Unito e Spagna.