La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Nel mese di aprile 2015 si è realizzato un fabbisogno del settore statale pari, in via provvisoria, a circa 6.000 milioni, che si confronta con un fabbisogno di 10.142  milioni del corrispondente mese del 2014. Nei primi quattro mesi dell’anno il fabbisogno del settore statale si attesta a circa 29.500 milioni, con un miglioramento di circa 13.000 milioni rispetto al primo quadrimestre 2014.

 

Commento MEF.  Per agevolare il confronto con lo scorso anno si evidenzia che nell’aprile 2014 era stata pagata l’ultima rata dell’ESM (European Stability Mechanism) per un importo di oltre 2.800 milioni. Fra gli altri fattori che hanno contribuito alla flessione del fabbisogno rispetto allo stesso mese del 2014, si segnalano: maggiori contributi dell’UE all’attuazione delle politiche comunitarie, minori pagamenti delle amministrazioni per effetti di calendario e  minori prelevamenti da conti di Tesoreria.

 

Gli incassi fiscali sono risultati in linea con quelli registrati nell’aprile 2014.