La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Da un raffronto tra i Paesi europei stilato dal “think Tank” Agenda Austria emerge che quanto a potere d’acquisto gli austriaci si pongono davanti ai tedeschi. Solo in tre Paesi UE è possibile acquisire più beni con un reddito medio netto: Lussemburgo, Olanda e Gran Bretagna. In base ad uno studio sul potere

d’acquisto stilato da RegioData nel 2016 ogni austriaco ha avuto in media a disposizione 21.095 euro, 449 euro in più a confronto dell’anno precedente. A livello europeo l’Austria si colloca pertanto al settimo posto della classifica davanti alla Germania (20.840 euro). In vetta al ranking permangono ormai fissi da anni Svizzera (38.965 euro) e Lussemburgo (33.547). (ICE VIENNA)