La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Secondo l'Agenzia di stampa polacca Praca, sempre più investitori cinesi si interessano all’acquisto e all'apertura di nuove aziende in Polonia, soprattutto nei centri logistici e nel settore delle nuove tecnologie e dei nuovi materiali.

L’anno scorso le aziende cinesi hanno investito in Polonia più di 500 milioni di dollari e Varsavia sta diventando una delle città più importanti per gli istituti finanziari cinesi presenti in questa parte d’Europa. Nel mese di maggio sono state inaugurate le attività della filiale polacca della China Construction Bank (Europe) S.A. Si tratta della terza banca cinese, che ha ritenuto la Polonia un luogo adatto per aprire una filiale. A giugno la commissione di vigilanza finanziaria polacca  e l’autorità di vigilanza bancaria cinese hanno firmato un memorandum, aggiornando l’accordo siglato nel 2005. Questo prevede l’aumento dell’attività degli istituti bancari cinesi nel mercato polacco, oltre che la collaborazione e lo scambio di informazioni sia in momenti di stabilità che in situazioni di crisi. (ICE VARSAVIA)