La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Lo scorso anno il consumo pro capite ha raggiunto il valore più basso degli ultimi 70 anni. Scende ulteriormente il consumo di alcol in Svizzera: lo scorso anno il consumo pro capite di alcol puro è diminuito di 0,2 litri rispetto al 2015 (da 8,1 a 7,9 litri), raggiungendo il valore più basso degli ultimi 70 anni.

Circa la metà di questa quantità (3,7 l) è stata consumata sotto forma di vino, indica un comunicato della Regìa federale degli alcool.

 

La bevanda prediletta resta la birra (54,9 litri a testa, contro i 55,8 litri dell'anno precedente) per un totale di 4,6 milioni di ettolitri. Seguono il vino (33,8 litri, 2015: 35,3 litri) e i superalcolici (3,6 litri, 2015: 3,7 litri).  (ICE BERNA)