La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

@SACEgroup sostiene l’#automotive che rappresenta il 6,2% del Pil e il 7% dell’occupazione del manifatturiero nazi… https://t.co/2sFHy32Mlf
Andamento del settore #Automotive e trend dell’export. Continua la fase critica https://t.co/takL9c7sni’export-con… https://t.co/fEO34p223o
In #GazzettaUfficiale il #decreto per il sostegno alle #startups e #PMI innovative. 200 milioni di euro per incen… https://t.co/vWXndPczKP

Il Prodotto Interno Lordo della Germania ha registrato dei dati positivi anche durante il secondo trimestre 2017, con un incremento dello 0,8% rispetto al secondo trimestre 2016.

Consumi privati: il clima favorevole all’interno del mercato del lavoro in Germania, con un tasso di occupazione in continua crescita, ha influenzato positivamente l’andamento dei consumi privati, che hanno riconfermato anche durante i primi 6 mesi del 2017 un trend di aumento. Dati positivi anche per le spese sostenute dallo Stato tedesco.
Investimenti: dopo il rallentamento registrato durante il biennio 2015-2016, gli investimenti all’interno del mercato tedesco, in particolare nel settore edile, hanno mostrato, durante i primi sei mesi del 2017, nuovamente un andamento positivo. In lieve calo, nel periodo considerato, solo gli investimenti in attrezzature.

Mercato estero: la nuova presidenza negli Stati Uniti e l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea non hanno frenato l’export tedesco, che ha registrato anche durante il primo trimestre 2017 un andamento molto positivo, con un aumento del 6,9% rispetto al periodo gennaio – marzo 2016. Durante il secondo trimestre 2017 le esportazioni tedesche hanno mostrato un rallentamento rispetto al volume dell’import della Germania nel periodo in questione, mantenendo, tuttavia, dei valori positivi rispetto ai dati del secondo trimestre 2016.

Previsioni: secondo il parere degli esperti, la congiuntura tedesca concluderà l’anno in corso con un incremento economico dell’1,8% rispetto al 2016.

Il reddito nazionale nel periodo aprile-giugno 2017 (calcolato sommando i redditi da lavoro dipendente, i redditi da impresa e da patrimonio) è aumentato del 2,7% rispetto al secondo trimestre 2016. Il reddito da lavoro dipendente è cresciuto nel periodo in questione del 4,2%, mentre i redditi da impresa e da patrimonio hanno registrato un calo dell’1,6%. Il reddito disponibile dei nuclei familiari è aumentato durante il secondo trimestre 2017 del 3,2%.

Rispetto al secondo trimestre 2016, la produttività per ogni lavoratore attivo in Germania ha subito un calo durante il secondo trimestre 2017 dello 0,7%, mentre si è incrementata, nel periodo in questione, dell’1,2% la produttività del lavoro in Germania calcolata sul PIL per ora lavorata.  (ICE BERLINO)