La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

@SACEgroup sostiene l’#automotive che rappresenta il 6,2% del Pil e il 7% dell’occupazione del manifatturiero nazi… https://t.co/2sFHy32Mlf
Andamento del settore #Automotive e trend dell’export. Continua la fase critica https://t.co/takL9c7sni’export-con… https://t.co/fEO34p223o
In #GazzettaUfficiale il #decreto per il sostegno alle #startups e #PMI innovative. 200 milioni di euro per incen… https://t.co/vWXndPczKP

Secondo le stime diffuse dall’Istituto romeno di Statistica (INS), il Prodotto Interno Lordo (PIL) nel primo semestre del 2017 è aumentato del 5,8% rispetto al periodo corrispondente dell’anno precedente. Il PIL (serie lorda) stimato per il primo semestre 2017 è stato di 360,86 miliardi di lei a prezzi correnti,

in aumento del 5,8% rispetto al primo semestre del 2016. È quanto si legge nel comunicato stampa dell’Istituto romeno di Statistica. Hanno contribuito alla crescita anno su anno tutti i settori economici, in particolare l’industria (+1,7%) con un peso del 23,3% nella formazione del PIL e la vendita al dettaglio e il commercio all'ingrosso, la riparazione di autoveicoli e moto, il trasporto e lo stoccaggio, gli alberghi i ristoranti (+ 1,5%) con un peso del 19,5% nella formazione del PIL. (ICE BUCAREST)