La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

I prezzi dei materiali sono aumentati del 2,2% in agosto, raddoppiando il livello complessivo. In alcuni articoli, gli aumenti annui hanno superato il 40%. I dati recenti, sia ufficiali che privati, sull'attività di costruzione mostrano un settore di recupero. Ma questa tendenza è accompagnata da un aumento dei costi,

che accumulano un aumento del 21% finora quest'anno. In agosto l'aumento è stato dell'1,1%, ma è salito al 2,2% nel capitolo specifico dei materiali per la costruzione, secondo la relazione pubblicata ieri da INDEC.

 

(Leggi la pubblicazione cartacea di Tribuna Economica di oggi 18 settembre dedicata a Brasile-Argentina)

 

Le ultime cifre ufficiali sull'attività di costruzione hanno registrato un incremento di anno su anno del 20,3% nel mese di luglio. E si deduce che la tendenza sarà confermata quando i dati di agosto sono conosciuti. Per il momento, questa settimana è stato annunciato l'Indice Construya (CI), registrando un aumento annuo del 24,3% nelle vendite degli input prodotti dalle aziende leader nel settore.

Nei primi otto mesi dell'anno, l'indice Construya è cresciuto del 10,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L'agenzia statistica ha anche rilasciato dati sul comportamento dei prezzi all'ingrosso nel mese di agosto, che è salito al 2%. Questo livello è superiore a quello indicato dagli indicatori retail e anticipa il trasferimento di alcuni decimi sul CPI di settembre. Negli ultimi dodici mesi i prezzi che hanno un impatto sul costo della costruzione sono del 31,7% e quasi il doppio della previsione dell'inflazione al dettaglio per quest'anno dalla Banca Centrale.

L'incremento dell'indicatore è risultato dell'incremento del 2,2% nel capitolo "Materiali", dello 0,6% in "Lavoro" e dello 0,7% in "Spese generali". I prezzi dei materiali sono cresciuti del 21,1% negli ultimi dodici mesi, mentre quest'anno l'incremento raggiunge il 14,3%. La retribuzione della forza lavoro ha mostrato una crescita del 23,6% tra gennaio e agosto e il 36,9% nel confronto anno su anno.

Nel capitolo sulle spese generali, i tassi di aggiustamento sono ancora più alti con un aumento dei prezzi del 43,7% su base annua e del 31,9% tra gennaio e agosto di quest'anno. In quest'area, l'impalcatura ha contratto, con un aumento del 4,4% e dei contenitori, che è aumentato del 5,7%, mentre il resto degli articoli non è cambiato. Il costo del metro quadrato nella costruzione di edifici è aumentato dell'1,3% in agosto rispetto a luglio e dello 0,1% in quello delle singole case, facendo lo stesso confronto.

Prezzi all'ingrosso.  I prezzi all'ingrosso sono aumentati dell'1,9% in agosto da luglio e sono cresciuti del 12,4% nell'anno, ha dichiarato ieri ieri l'INDEC. L'indice dei prezzi all'ingrosso interni (IPIM) è aumentato del 15,6% rispetto all'agosto 2016, secondo le cifre ufficiali. L'incremento è risultato dell'incremento dell'1,9% dei prodotti nazionali e dell'1,7% delle importazioni.

D'altra parte, l'IPIB ha mostrato un aumento del 2% in agosto rispetto a luglio e ha accumulato un aumento dell'11,8% finora quest'anno e del 14,5% negli ultimi dodici mesi. Un settore chiave. Dallo scorso marzo, la costruzione ha saputo superare una goccia che si è estesa durante l'anno scorso. (ICE BUENOS AIRES)