La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

Interviste edizione cartacea e online #brasile #ambasciatore Ambasciata del Brasile a Roma  #HelioRamos https://t.co/Hp6yu2V6Zk
@allianztrade -@santander_sw CIB #two , #partnership per sviluppare una nuova soluzione Bnpl B2B dedicata alle m… https://t.co/RyjUmhbXXF
Italy: @UniCredit_IT - €750 million in additional loans to SMEs and mid-caps thanks to the EIB Group’s investment… https://t.co/LHLOYh8ABT
Alleanza tra @Enel e @costacrociere a favore della mobilità marittima sostenibile https://t.co/ANzMbeQk0r via @TribunaEconomic

 

L’obiettivo dell’iniziativa WIFI4EU è quello di offrire a più di 6000 comunità locali nell’UE un servizio di Wi-Fi ad alta velocità entro il 2020. Possono partecipare all’iniziativa gli enti pubblici come biblioteche, ospedali e stazioni di treni, che abbiamo degli spazi aperti al pubblico. L’organismo che ne fa richiesta

riceve un aiuto economico dall’UE per installare i punti di connessione Wi-Fi gratuiti. Sono stati stanziati 120 milioni di euro per questa iniziativa che verranno assegnati alle comunità locali in base all’ordine in cui arriveranno le domande ma anche rispettando un equilibrio geografico. Il Parlamento europeo nei negoziati con il Consiglio ha insistito sul fatto che per i ricevere i fondi UE i punti di accesso devono assicurare che non ci sia né pubblicità né un uso commerciale dei dati che gli utenti useranno per la connessione.

Come funzionerà in pratica?  Lo schema di finanziamento WIFI4EU fornisce i voucher per l’installazione. Gli enti partecipanti devono pagare per la connessione e la manutenzione e impegnarsi a offrire il servizio per almeno tre anni.

Per l’utente è ancora più semplice. Una volta registrati al servizio sarà possibile connettersi a tutti gli hotspot WIFI4EU presenti in Europa. 

 

Una piattaforma online unica sarà aperta per consentire a tutti gli enti pubblici di presentare la propria candidatura online. Le candidature saranno aperte entro l’inizio del 2018.