La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Quattro milioni di dollari USA sono stati investiti nell'attuale stagione agricola 2017/2018 per produrre 8.100 tonnellate di mais e soia, in uno spazio di 1.500 ettari di terreno, nel comune di Ringoma, municipio di Camacupa, a 82 chilometri a est di Cuito, provincia di Bié. Questa informazione è stata fornita dal consulente della

società "Quantum Global", José Suspir. Il tecnico ha informato che l'importo investito dal Fondo Sovrano dell'Angola, nel recupero della produzione nell'azienda agro-industriale, è stato anche investito nella preparazione dei terreni, acquisto di sementi, concimi, pesticidi e altri fattori di produzione, nonché nel miglioramento e manutenzione dei macchinari, acquisto di attrezzature, accessori, carburanti e lubrificanti. Ha anche detto che l'importo in questione è stato applicato nell'assunzione di personale tecnico e nella regolarizzazione delle retribuzioni in arretrato, dei quadri sotto la supervisione dell'ex-azienda responsabile del progetto, "Gesterra". Per quanto riguarda la produzione precedente, ha dichiarato di essersi dimezzata, perché hanno iniziato la preparazione del terreno molto tardi, a causa dei cambiamenti dell'azienda agricola in termini di gestione.Il precedente progetto era gestito da tecnici sotto il controllo di Gesterra. Da novembre 2017, a causa delle trasformazioni, l'azienda agricola è passata sotto la responsabilità della società "Quantum global".Nei prossimi cinque anni saranno investiti circa 12 milioni di dollari USA, data la prospettiva di produrre 40 mila tonnellate di mais e duemila di soia, in un'area di seimila ettari di terreno.L'azienda agro-industriale di Camacupa ha una capacità produttiva di nove mila ettari, destinata alla produzione su larga scala di mais e soia, per garantire la sicurezza alimentare della popolazione.  (ICE LUANDA)