La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

“Il governo vuole rafforzare la posizione dei porti polacchi sul Baltico”, ha dichiarato il ministro degli investimenti e dello sviluppo Jerzy Kwieciński ieri a Danzica. A tale scopo saranno realizzati progetti nell’ambito dell’infrastruttura portuale, tanto in mare quanto sulla terraferma, ma anche in quello delle infrastrutture di accesso.

L’80% delle merci del mondo viaggia via mare e la Polonia “vuole sfruttare il potenziale dei porti di Danzica, Gdynia e Stettino-Świnoujście”. Importante è anche potenziare i trasporti lungo l’asse nord-sud per garantire un migliore accesso ai porti sul Baltico, e questa è stata una priorità negli ultimi dieci anni. (ICE VARSAVIA)