La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Nell'ambito del programma di partenariato per gli investimenti del Brasile, lanciato nel 2016 per ampliare il partenariato pubblico-privato principalmente per lo sviluppo della rete infrastrutturale, sono stati recentemente annunciati 25 nuovi progetti di investimento da realizzarsi entro i primi 100 giorni del 2019,

per un totale di 8,7 miliardi di reais (circa 2 miliardi di euro).

I principali progetti approvati riguardano la concessione trentennale di 12 aeroporti e la concessione della ferrovia Norte-Sul che contempla una tratta di 1.537 chilometri tra Porto Nacional e Estrela D'Oeste, per un investimento complessivo che potrebbe arrivare a 3 miliardi di reais (circa 710 milioni di euro). Il valore minimo della concessione sarà pari a 1,35 miliardi di reais (circa 320 milioni di euro) e la durata del contratto,  la cui asta si svolgerà il 28 marzo 2019,  è di 30 anni.

Tra i collegamenti ferroviari di maggiore rilievo, si prevede per il terzo semestre del 2019 la concessione della Ferrograo, ferrovia interamente da costruire che collegherà Sinop (Mato Grosso) a Miritituba (Para'). Secondo quanto annunciato dal Governo, la durata del contratto di concessione per la Ferrograo sara' di 65 anni, ovvero un periodo molto maggiore rispetto a quello delle altre concessioni, oltre alla garanzia di almeno 30 anni di esclusività nelle operazioni dopo la conclusione dei lavori.Il valore complessivo stimato e' di 12,6 miliardi di reais (pari a 3,7 miliardi di euro).

Oltre a ferrovie e aeroporti, interessanti opportunità  di investimento riguardano il settore portuale che rappresenta uno dei settori chiave per il miglioramento della competitivita' delle esportazioni delle risorse agricole e minerarie, che complessivamente costituiscono la principale voce della bilancia commerciale brasiliana. In particolare, sono state annunciate le concessioni di 10 terminal: 3 a Cabedelo, Paraiba; 1 a Vitoria, Spirito Santo; 5 a Miramar, Para'; e 1 a Vila do Conde, Para'. Per gli ultimi due la data della concessione è stata fissata al 5 aprile 2019.  (Farnesina)