La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Pricewaterhouse Coopers (PwC), importante gruppo internazionale con sedi anche in Polonia, ha recente pubblicato un report secondo il quale le previsioni dei guadagni reali in Polonia aumenteranno del 141% nei prossimi due decenni, raggiungendo l'equivalente di quasi USD 3.000 mensili nel 2040. Sempre secondo le

previsioni la Polonia dovrebbe essere uno dei cinque paesi a registrare un più rapido aumento dei guadagni nel periodo. Attualmente, la retribuzione reale media lorda nel settore delle imprese ammonta a c.a. PLN 4.900 (USD1.300) mensili. In Europa occidentale i guadagni cresceranno a tassi a due cifre e pertanto la Polonia ridurrà la distanza rispetto alle economie più sviluppare dell'Europa occidentale. In Germania, la retribuzione reale media dovrebbe aumentare fino al  2040 del 41% e ammonterà a un valore equivalente a USD 4.500. Secondo Piotr Łuba, Partner di PwC, una delle principali cause della forte crescita dei guadagni in Polonia sarà dovuta alla  carenza di forza lavoro, che tenderà ad intensificarsi negli anni a venire. (ICE VARSAVIA)