La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Il nuovo programma europeo per sostenere gli investimenti e l'accesso ai finanziamenti nel periodo 2021-2027, concordato in parte con i Ministri Ue, è stata approvato negli scorsi giorni  Con l'obiettivo di generare quasi 700 miliardi di euro di investimenti, l'iniziativa "InvestEU" sostituisce

l'attuale Fondo europeo per gli investimenti strategici (il FEIS, che faceva parte del "Piano Juncker") istituito dopo la crisi finanziaria del 2008.

I deputati vogliono migliorare la proposta della Commissione europea, aumentando la dotazione dell'Ue da 38 miliardi di euro a 40.8 miliardi di euro per innescare investimenti pari a 698 miliardi di euro (l’obiettivo della Commissione era di 650 miliardi di euro).

Nei negoziati con i ministri Ue che si sono tenuti finora, sono state concordate le seguenti priorità proposte dal Parlamento: obiettivi più chiari e nuovi quali l'occupazione e la coesione economica, territoriale e sociale, una migliore protezione del clima nell’ambito degli obiettivi Ue per il clima e l’ambiente, con almeno il 55% degli investimenti finanziati in sostegno di infrastrutture sostenibili.

La relazione di José Manuel Fernandes (PPE, PT) e Roberto Gualtieri (S&D, IT) è stata approvata con 463 voti favorevoli, 64 contrari e 29 astensioni.

Prossime tappe.  Il Parlamento ha ora concluso la sua prima lettura, che comprende le parti già concordate con gli Stati membri. Il testo dell'accordo provvisorio può essere scaricato qui (le parti evidenziate in grigio non sono ancora state concordate con i ministri UE). I colloqui con i ministri UE proseguiranno nel corso della prossima legislatura.

Contesto.  Nonostante le numerose iniziative volte a porre rimedio alla situazione, nell'UE esiste ancora un notevole divario in termini di investimenti. Il programma InvestEU (parte del pacchetto “Bilancio UE per il futuro” del Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027) mira ad affrontare questo problema.

InvestEU mira a riunire i vari strumenti finanziari dell'UE attualmente a disposizione. Tra questi: il Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), il meccanismo per collegare l'Europa, il programma per la competitività delle piccole e medie imprese (COSME), nonché il programma per l'occupazione e l'innovazione sociale (EaSI). Questo con l’obiettivo di beneficiare delle economie di scala e ampliare il modello del piano Juncker (ossia utilizzare le garanzie del bilancio UE per attirare altri investitori).