La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Durante la sessione del Consiglio nazionale per l'innovazione, il ministro dell'economia, Darko Horvat, ha dichiarato che il valore dei progetti riguardanti l'innovazione, pronti per il nuovo ciclo di investimenti, supera i 5,5 miliardi di kune (740 milioni di euro ca.), di cui 300 milioni di euro

dai fondi strutturali europei. Il ministro ha aggiunto che il governo sta negoziando con i Paesi vicini, ma anche con Israele, Stati Uniti e Cina, al fine di attrarre finanziamenti per lo sviluppo di progetti innovativi in Croazia e promuovere l'apertura di nuovi posti lavoro. Uno degli obbiettivi principali resta anche l'aumento del budget destinato al settore ricerca e innovazione, dall'attuale 0,87% del PIL all'1,4% nel 2020. Il ministro dell'educazione, Blaženka Divjak, ha sottolineato l'importanza che l'industria dell'innovazione riveste nello sviluppo di un'economia stabile e competitiva. (ICE ZAGABRIA - vijesti.hrt.hr)