La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Il 6 maggio il governo della Repubblica Ceca ha approvato la National Artificial Intelligence Strategy. "Abbiamo una grande opportunità di utilizzare la ricerca ceca all'avanguardia in questa tecnologia innovativa come strumento chiave per il nostro futuro.

Questo ci colloca tra le élite tecnologiche europee, che non solo guideranno l'industria, ma diventeranno anche un importante attore globale nella sicurezza informatica per affrontare una grave minaccia globale come il furto di dati", ha dichiarato il vice primo ministro e ministro dell'industria e del commercio, Karel Havlíček. "La strategia nazionale di IA si basa sulla strategia di innovazione ed è uno dei primi passi tangibili per riportare la Repubblica Ceca tra i paesi più avanzati del mondo" ha aggiunto Havlíček. Per la Repubblica ceca, che si è prefissata l'obiettivo di recuperare il ritardo rispetto all'odierna leadership di Stati Uniti e Cina, la nuova strategia è soprattutto il biglietto da visita per impegnarsi in attività a livello europeo.

"Un primo passo fondamentale è la costruzione di un Centro europeo di eccellenza dell'intelligenza artificiale a Praga a Praga, sede di una delle quattro reti di ricerca europee di prossima creazione. Ciò contribuirebbe a creare uno dei centri mondiali di IA nella Repubblica Ceca e in tutta la regione a vantaggio di altri centri industriali nella Repubblica Ceca e nell'Europa centrale", ha dichiarato Petr Očko, Vice Ministro per la digitalizzazione e l'innovazione, che ha preparato la strategia con il suo team. La Repubblica Ceca si è prefissata la creazione di un Centro Europeo di Eccellenza AI come obiettivo a breve termine che è realistico da raggiungere entro il 2021.

La strategia prevede generalmente obiettivi a breve termine (fino al 2021), a medio termine (2027) e a lungo termine (2035).I temi prioritari dell'intelligenza artificiale nella Repubblica Ceca si basano sui risultati della scienza e sulle applicazioni industriali o pubbliche, come la sicurezza e la difesa, la produzione industriale e la comunicazione uomo-macchina.  La strategia è suddivisa in sette capitoli e copre i settori dell'economia e della società, dal sostegno alla scienza e alla ricerca, attraverso l'istruzione e il sistema sociale fino alle questioni di regolamentazione e cooperazione internazionale. L'obiettivo è quello di interconnettere il settore pubblico e privato, cioè lo Stato, le imprese e il mondo accademico.  (ICE VIENNA)