La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Secondo le stime pubblicate dall’Ufficio Centrale di Statistica polacco (GUS), il PIL della Polonia è aumentato del 4,6% annuo nel primo trimestre 2019, rispetto al 4,9% del quarto trimestre del 2018. Il Ministro degli Investimenti e dello Sviluppo Jerzy Kwieciński ha

dichiarato che il risultato è la prova dell'eccellente condizione dell'economia polacca. Ammette una leggera flessione, ma tenendo presente il forte rallentamento dell'economia europea, in particolare della zona euro, il Ministro è soddisfatto che l'economia polacca sia in grado di resistere alle tendenze negative e che la forte domanda interna, dovuta alla maggiore liquidità delle famiglie, resti la forza trainante della crescita. Kwieciński ritiene inoltre che la situazione fornisca un incentivo al risparmio e che i dati GUS siano promettenti nel contesto della crescita del PIL per tutto il 2019. (ICE VARSAVIA)