La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

È stata avviata la procedura di gara internazionale per l'affidamento dei lavori di realizzazione del Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai, che si terrà negli Emirati Arabi Uniti dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021. Il Padiglione Italia sarà situato nel

centro nevralgico dell'Esposizione, in prossimità di quelli di Emirati Arabi Uniti, Stati Uniti, Germania e India, e metterà in scena la creatività e l'innovazione, elementi di connessione tra talento e ingegno, culture, stili di vita, popoli e territori nella storia e nella contemporaneità italiana.

Sul tema dell'innovazione punterà molto Expo 2020 Dubai, e in questa sede l'Italia organizzerà, nel febbraio 2021, un Forum mondiale sull’innovazione per lanciare a livello internazionale il Fondo per l’Innovazione varato dal Governo.

Il lotto scelto per la realizzazione del Padiglione Italia ha una superficie totale di 3.420 metri quadri e permetterà la realizzazione di un edificio che avrà una superficie lorda complessiva massima pari a circa 7.000 mq.

La procedura di gara, indetta da Invitalia quale Centrale di Committenza, per conto del Commissariato per la partecipazione italiana ad Expo 2020 Dubai, si concluderà il prossimo ottobre con l'assegnazione dell'appalto, che ha una base d'asta di 14 milioni 474 mila euro e un valore massimo di 26 milioni.