La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Le vendite del "Giorno dei single" in Cina, la giornata dedicata allo shopping iniziata nella mezzanotte (le 17 in Italia) dell’11 novembre, hanno raggiunto quota 268,4 miliardi di yuan (circa 38,3 miliardi di dollari) sulla

piattaforma di e-commerce Tmall, di proprietà di Alibaba, battendo così il record dello scorso anno (213,5 miliardi di yuan, oltre 30,4 miliardi di dollari).  Solo nei primi cinque minuti, prodotti del valore di 4,3 miliardi di dollari sono stati venduti su Taobao o T-Mall.   

Stando ai dati forniti da Alibaba, oltre ventiduemila marchi stranieri di 200 paesi e regioni hanno partecipato all'evento commerciale quest'anno. In occasione del primo “black friday" cinese, dieci anni fa, furono totalizzate vendite per circa 52 milioni di yuan. Inoltre, secondo gli ultimi risultati trimestrali di Alibaba pubblicati all'inizio di novembre, i consumatori attivi annuali in Cina hanno raggiunto 693 milioni, il 15,3 percento in più rispetto all'anno prima.