La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

“Un’esperienza istituzionale molto innovativa e interessante, quella del ‘Consorcio Nordeste’”. Lo dichiara la Vice Ministra degli Esteri Marina Sereni, che ha ricevuto alla Farnesina i Governatori del Consorzio che da luglio

scorso raggruppa 9 Stati del Brasile orientale. La visita dei Governatori del Nord Est, finalizzata a far conoscere alle imprese e alle istituzioni italiane le opportunità di investimenti e di cooperazione economica, è stata l’occasione per sottolineare l’importanza della sostenibilità, ambientale e sociale, dello sviluppo in una regione del Brasile di 57 milioni di abitanti, contrassegnata da un lato da elevati indici di povertà e dall’altro da un tasso di crescita superiore al resto del Brasile.

Energie rinnovabili, infrastrutture, sanità, agroalimentare, formazione e ricerca, turismo, sicurezza nelle città: sono questi i settori indicati dalla delegazione brasiliana, guidata dal Governatore di Bahia Rui Costa, come quelli più promettenti per sviluppare nuove iniziative di cooperazione e di scambio.

“Italia e Brasile hanno forti legami e ottime relazioni economiche - ha sottolineato la Vice Ministra Sereni - e crediamo che l’iniziativa del Consorcio, anche nel quadro del prossimo Consiglio di Cooperazione che contiamo di riconvocare nel corso del prossimo anno, possa ulteriormente rafforzare e arricchire il quadro dei progetti di collaborazione economica tra i nostri due Paesi. Inclusione sociale e tutela dell’ambiente rappresentano un punto qualificante dello sviluppo, un interesse comune sia per le istituzioni che per le imprese, nel contesto dell’attuazione degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.