La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Secondo le Dogane algerine, le entrate doganali dell'Algeria sono state di 781,97 miliardi di dinari durante i primi nove mesi del 2019 contro i 741,52 miliardi di dinari nello stesso periodo del 2018, con un aumento del 5,46%. Questo aumento si spiega,

essenzialmente, con le riscossioni eccezionali realizzate, a titolo di regolazioni, dalle entrate doganali del porto di Algeri che ammontano a 127,95 miliardi di dinari. Le entrate riscosse dalle Dogane algerine sono state utilizzate per alimentare il bilancio dello Stato nella misura di 670,88 miliardi di dinari, con un aumento del 4,74% rispetto ai 640,54 miliardi di dinari dello stesso periodo del 2018. In dettaglio, le entrate destinate al bilancio dello Stato hanno rappresentato l'85,79% del totale delle riscossioni doganali durante i primi nove mesi del 2019. La quota delle entrate assegnate alla Cassa di garanzia e di solidarietà delle collettività locali è stata di 68,44 miliardi di dinari con un aumento del 6% tra i due periodi a confronto. Le entrate destinate al Fondo nazionale delle pensioni sono state di circa 37,59 miliardi di dinari, con un aumento di circa il 21%. rispetto ai 31,09 miliardi di dinari, mentre le entrate destinate ai Conti di destinazione speciale sono state di 4,25 miliardi di dinari rispetto a 3,83 miliardi di dinari, con un aumento del 10,76%. Da gennaio a settembre 2019, le entrate destinate agli enti locali hanno totalizzato 811,62 milioni di dinari con un calo di circa il 44,9% rispetto allo stesso periodo del 2018. (ICE ALGERI)