La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Le esportazioni minerarie cresceranno leggermente nel 2019 a causa dell'aumento della produzione di argento e dell'aumento del prezzo dei metalli preziosi, mentre le prospettive per il 2020 indicano un aumento di tutti i minerali con litio come protagonista,

secondo un rapporto della agenzia di consulenza Abeceb. Il rapporto prevede che il 2019 si chiuderà con vendite esterne per 3.745 milioni di dollari, con un miglioramento dell'1% rispetto al 2018, con una netta predominanza delle esportazioni di oro che hanno comportato ricavi per 2.165 milioni di dollari. Nel 2020, la tendenza è in aumento, con proiezione di export che possono raggiungere 3.808 milioni di dollari, con un aumento del 3,9%, con vendite di oro di 2.281 milioni di dollari, di argento per 553 milioni e litio per 455 milioni di dollari, tra i principali minerali. (ICE BUENOS AIRES)