La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Il 17 gennaio 2020 è partito il progetto pilota coordinato dalla Commissione europea che riguarda la rete sulla cooperazione per la protezione dei consumatori (Consumer Protection Cooperation Network - CPC Network), progetto creato per combattere

le pratiche commerciali transfrontaliere illegali gestito attraverso il sistema IMI.

In Italia, l'Ufficio di collegamento unico (Single Liaison Office) è il Ministero dello Sviluppo Economico, amministrazione di riferimento tra le diverse autorità nazionali e le cosiddette 'entità esterne' individuate dallo stesso Ministero e registrate sul sistema IMI.

Le autorità nazionali sono: Autorità garante della concorrenza e del mercato; Garante per la protezione dei dati personali; Autorità garante nelle comunicazioni; Agenzia italiana del farmaco; Banca d'Italia; Commissione Nazionale per le Società e la Borsa; Ente nazionale per l'aviazione civile; Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni; Autorità di regolazione dei trasporti.

Le 'entità esterne', che avranno un ruolo molto importante nel far pervenire le richieste e le segnalazioni a tutela dei consumatori, sono: Altro Consumo; Movimento Consumatori; Centro europeo consumatori Italia; Centro per i diritti del cittadino.

Il NIMIC, Coordinamento nazionale IMI del Dipartimento per le Politiche Europee, supporterà costantemente l'Ufficio di collegamento unico durante tutta l'attività, sia con interventi di formazione e informazione sull'utilizzo del sistema IMI, sia con un’assistenza continua verso gli utenti delle autorità registrate al fine di ottimizzare la gestione operativa.