La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Il 3 febbraio 2020 è stato siglato nella sede della Regione Friuli-Venezia Giulia, il Memorandum of Understanding tra Camera di Commercio Italo-Tedesca (ITALCAM), Porto di Trieste, TAL-SIOT(Società Italiana per l´Oleodotto Transalpino) e

 TUM International GmbH, che ha come obiettivo la realizzazione di un Competence Center for port and energy logistics.

Questa collaborazione, naturale conseguenza dell’accordo bilaterale firmato tra le due regioni il 4 maggio 2016, è stata facilitata e sostenuta dalla Camera di Commercio Italo-Tedesca (ITALCAM), che si conferma punto di raccordo fondamentale tra la rete di competenze e gli attori del mondo dell´energia e della logistica provenienti da Baviera e regione Friuli-Venezia Giulia.

Il Competence Center non sarà solo luogo di confronto teorico ma metterà le proprie competenze a favore di soggetti terzi, fornendo consulenze per progetti di sviluppo energetico e logistico e in materia di innovazione tecnologica.

“Seahawk”, il primo progetto nato da questo accordo, è già realtà e si concretizza in un’attività di consulenza in materia di logistica portuale e pipeline petrolifere a favore di uno dei primari scali del Texas.

Il Memorandum of Understanding rappresenta un nuovo strumento per condividere il know-how di attori di prestigio di entrambi i Paesi, per metterne i frutti a disposizioni del territorio e di altre realtà di settore e soprattutto per crescere insieme.  (Assocamerestero)