La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I manager per l’internazionalizzazione potranno contare sull’alleanza con la rete delle Camere di Commercio Italiane all’Estero. Questo l’obiettivo dell’intesa siglata tra Gian Domenico Auricchio, Presidente di Assocamerestero – l’Associazione di cui

fanno parte le 79 Camere di Commercio Italiane all’Estero (CCIE) e Unioncamere – e Andrea Bonardi, Presidente di IMIT – Italian Managers for International Trade (Associazione Italiana Manager per l’Internazionalizzazione).

In questi primi due anni di vita IMIT, l’Associazione di Confcommercio che raggruppa oltre 100 manager del business internazionale, ha già fatto molti passi per avvantaggiare i propri professionisti nel difficile lavoro di posizionare all’estero le imprese. La partnership con le CCIE permetterà ai soci IMIT di accrescere le proprie competenze e sviluppare nuove relazioni di business oltreconfine: oltre allo scambio di informazioni, il protocollo d’intesa prevede infatti la partecipazione a eventi istituzionali e la definizione e divulgazione di iniziative formative per affinare le competenze dei professionisti sulle attività da svolgere sui mercati esteri.

Inoltre, le Camere di Commercio Italiane all’Estero ospiteranno presso le proprie sedi le Local Organisations di IMIT, divenendo un punto di riferimento in 56 Paesi del mondo per professionisti e manager italiani e/o operanti nel Paese di competenza.