La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

A un anno dall’entrata in vigore dell’EPA, il trattato di partenariato economico tra Unione Europea e Giappone, risulta che le importazioni di tessuti da Italia e Regno Unito siano aumentate. In base ai dati rilasciati dal Ministero delle Finanze giapponese,

nel 2019 le importazioni dall’UE di tessuti realizzati con filati di lana cardati e pettinati sono aumentate del 9% in termini di valore. Al loro interno, quelle di tessuti realizzati con filati di lana pettinati sono cresciute del 5%, mentre per quelle relative ai tessuti realizzati con filati cardati l’aumento è pari a ben il 29%. Operatori del settore affermano: “Le importazioni di tessuti da uomo erano già alte ma ora anche quelle di tessuti da donna sono aumentate notevolmente”. Alla domanda se, di pari passo, anche le esportazioni di tessuti giapponesi verso l’UE siano aumentate, la risposta è stata negativa. Secondo i dati del Ministero delle Finanze, infatti, rispetto al 2018 le esportazioni di tessuti realizzati con filati di lana cardati e pettinati, in termini di valore sono diminuite del 17%. (ICE TOKYO)