La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

L'Autorità di Registrazione degli Affari e delle licenze, BRL, settore dell'Economia di Dubai ha rilasciato 2.523 nuove licenze dall'inizio di marzo 2020, tra cui il 58 percento era professionale (1.900) e il 39,3 percento (590) erano commerciali e, insieme,

le licenze hanno contribuito a creare 6.713 posti di lavoro. I dati registrati dalla piattaforma digitale "Mappa d'Affari" di Dubai Economy confermano l'effettivo supporto fornito da Dubai Economy per rafforzare Dubai come centro globale di finanza e affari. Complessivamente, dall'inizio del marzo 2020 sono state registrate 18.037 transazioni di registrazione e licenze commerciali e il 76 percento (13.629) delle transazioni totali è stato effettuato attraverso i centri esternalizzati di Dubai Economy, il che dimostra il loro ruolo vitale nella fornitura di servizi a valore aggiunto al pubblico. Il rinnovo della licenza ha rappresentato finora 6.672 transazioni, mentre 3.367 (50 percento) sono state correlate al rinnovo automatico tramite messaggi di testo.

La prenotazione della denominazione commerciale rappresentava 3.343 transazioni e il numero di approvazioni iniziali ha raggiunto 2.989. I numeri indicano il crescente fascino di Dubai come centro affari. Il settore BRL ha rilasciato 96 licenze istantanee dall'inizio di marzo 2020. La Licenza istantanea, che ha vinto la "Bandiera" del Programma Hamdan bin Mohammed per Governo Intelligente 2019, si è rilasciata in un unico passaggio senza la necessità né del Memorandum di Associazione né di una sede esistente per il primo anno.

D'altra parte, il numero di licenze di Commercianti DED, che consentono lo svolgimento di attività commerciali su siti Web e canali di social media, ha raggiunto 179. Deira rappresentava la quota maggiore (1.503) in termini di ubicazione delle licenze distribuite, seguita da Bur Dubai (1.019) e Hatta (1). Le principali sottoregioni erano Al Garhoud, Burj Khalifa, Oud Al Muteena 3, Al Nahda 1, Al Khabaisi, Oud Metha, Centro Commerciale 1, Umm Ramool, Al Fahidi e Port Saeed. I servizi immobiliari, di locazione e commerciali rappresentavano il 54,3 per cento delle attività economiche autorizzate dall'inizio di marzo 2020, seguiti da servizi di commercio e riparazione (21,7 per cento), edilizia e costruzioni (9,7 per cento), servizi alla comunità e personali (6,3 per cento), trasporti, stoccaggio e comunicazioni (3 percento), produzione (2,8 percento), gruppo alberghiero (1,8 percento), intermediazione finanziaria (0,8 percento), gruppo contraente (0,6 percento), istruzione (0,3 percento), salute e lavoro (0,3 percento), agricoltura (0,3 per cento) ed elettricità, gas e acqua (0,1 per cento). (ICE DUBAI - WAM)