La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Dopo il forte aumento registrato nel mese di gennaio, a febbraio 2020 le esportazioni sono diminuite del 5 per cento, perseguendo la tendenza negativa iniziata a settembre 2019. Le importazioni sono scese dell’1,4 per cento. La bilancia commerciale ha chiuso

con un’eccedenza di 2 miliardi di franchi. Questi i dati comunicati ieri dalla Amministrazione Federale delle Dogane.Il forte calo delle esportazioni è riconducibili principalmente a due categorie merceologiche. Da una parte i prodotti chimico-farmaceutici, che hanno registrato un rallentamento pari al 6,7% (-671 mil. Fr.) dovuto ad un forte calo della domanda, dall'altro il crollo delle esportazioni nel settore dell'orologeria, che ha invece segnato un passo con un -11,7%. (ICE BERNA)