La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Il Primo Ministro Mateusz Morawiecki riferendosi all’impatto del virus sull’economia, ha valutato che non si possa escludere la stagnazione con il PIL inferiore allo zero percento. Sulla base della situazione economica di marzo, l'Istituto economico polacco ha

stimato che la pandemia di coronavirus nello scenario più oscuro potrebbe causare una riduzione del PIL polacco del 4,7% nel 2020. Secondo,  il presidente del PFR (Fondo Polacco per lo Sviluppo) Paweł Borys, la recessione legata al coronavirus influenzerà il declino del PIL europeo, la crescita del debito pubblico e la riduzione della liquidità delle aziende del 10% in ciascuno dei casi. (ICE VARSAVIA)