La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

L’Algeria ha appena ordinato circa 250.000 tonnellate di grano, per consegna in giugno, in un contesto di mercato in cui le disponibilità vanno riducendosi. L’attuale crisi sanitaria e le sue ripercussioni sull’approvvigionamento di cereali della popolazione

sembrano spingere l'OAIC (l’Office algérien interprofessionnel des céréales) ad accelerare ed anticipare la data dei suoi acquisti sul mercato internazionale, per costituire le scorte necessarie ed evitare qualsiasi interruzione nell'approvvigionamento. L’OAIC aveva anche acquistato, nel mese appena trascorso, carichi di 50.000 e 240.000 tonnellate di grano tenero. Un carico di 400.000 tonnellate di grano duro e' stato inoltre ordinato dall’Algeria qualche settimana fa.

la dipendenza dell’Algeria dalle importazioni di cereali è del 72,2%. L’Algeria è uno dei maggiori paesi al mondo per quanto riguarda il consumo di cereali ed è uno dei maggiori importatori di grano al mondo. (ICE ALGERI)