La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

L’Arabia Saudita ha riportato un deficit di bilancio nel primo trimestre 2020 di 34,107 miliardi di riyal sauditi (9,09 miliardi di dollari), a causa del crollo delle entrate petrolifere. Lo ha annunciato, il 29aprile, il Ministero delle Finanze saudita in un comunicato stampa.

Il Regno ha stimato un deficit di187 miliardi di riyal (49,75 miliardi di dollari), ovvero il 6,4 per cento del prodotto interno lordo (PIL) per il 2020.

Le entrate totali per il primo trimestre hanno raggiunto 192,072 miliardi di riyal (51,09miliardi di dollari), in calo del 22 per cento su base annuale. Le entrate petrolifere sono scese del 24percento a 128,771 miliardi di riyal (34,26 miliardi di dollari) nello stesso periodo, principalmente a causa del calo della domanda e dei prezzi del petrolio. Le spese del Regno per i sussidi nel primo trimestre 2020 hanno raggiunto 3,48 miliardi di dollari, in calo del 66% rispetto ai 10,31 miliardi dell’anno scorso. (ICE RIYADH)