La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

I TWEET

La copia digitale del numero del 2 agosto è acquistabile nello store online https://t.co/rKpp9o2bQV https://t.co/HnmClItY0g
#Roma il primo #hub di e-mobility completamente automatizzato attraverso l’App #OnMobilityhttps://t.co/9gogUJAPGn
“Più Raccogli, più Semini” campagna di #Payback con @Treedom che trasforma i punti in #alberihttps://t.co/aZlnislulF
@InfoJobsIT : osservatorio sul mercato del lavoro nel semestre 2021 https://t.co/huwcJ9CDu6 via @TribunaEconomic

L'ABI ha reso noto che le nuove moratorie su prestiti promosse da ABI in accordo con le Associazioni di categoria e scaturite dalla legge ammontano a due milioni e trecentomila pratiche per totale di finanziamenti di 240 miliardi di Euro, di cui oltre un milione richieste da imprese e

quasi un milione duecentomila da famiglie.

Tutto questo lavoro impegna le banche in questa fase emergenziale e, in termini di importi, ha prodotto l'accoglimento dell'80% delle domande di moratorie, solo l'uno per cento di non accoglimento, mentre il 19% è in corso di esame.

 A questo colossale impegno delle banche e dei bancari (che si assomma alle consuete attività svolte, però, nell'emergenza del coronavirus) si assommano anche le domande di nuova liquidità nell'ultimo mese inviate dalle banche al Fondo di garanzia: al 21 maggio esse sono cresciute a 329 mila (+ 26 mila sul giorno precedente) per finanziamenti richiesti di circa 15 miliardi (oltre un miliardo in più rispetto al giorno prima), di cui, fino a 25mila Euro, sono cresciute a 295 mila, per oltre 6 miliardi di Euro, proseguendo nell'importante crescita.