La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Preoccupanti sono i dati presentati dall'istituto di ricerche di mercato Gastro Data in un nuovissimo studio sul crollo delle vendite in Austria nel settore delle forniture di prodotti alimentari per la ristorazione. Dei tre paesi analizzati (D-A-CH), l'Austria è molto più

colpita della Germania e della Svizzera.  

Il calo record del fatturato è stato registrato nel mese di aprile, quando l'attività nel settore del commercio all'ingrosso di forniture per la gastronomia è diminuita del 78,2% rispetto all'anno precedente. I crolli più gravi si sono avuti nella regione di Salisburgo (aprile: -78,9%), seguita da Vienna e dal Tirolo.

Suddividendo per gruppi di prodotti, le vendite di bevande alcoliche, bevande analcoliche, cibi surgelati e pesce fresco sono quelle che si sono ridotte maggiormente. (ICE VIENNA)