La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

Secondo quanto sostenuto dall’International Institute for Management Development (IMD) all’interno del “World Competitiveness Yearbook 2020”, l’Emirato del Qatar si è posizionato al 6° posto tra i 63 Paesi a più alto reddito in termini di competitività e performance

economica dall’inizio del 2020 ad oggi. A livello mondiale, invece, ha ottenuto il 14° posto. L’Emirato ha raggiunto risultati molto positivi anche in altri settori, risultando tra i primi Paesi al mondo in termini di PIL, investimenti, tasso di occupazione, elevata produttività complessiva, efficienza industriale ed infrastrutture. 

Dalle stime contenute nel report si evince, inoltre, come l’Emirato sarà molto probabilmente uno dei primi Paesi a riprendersi dall’attuale situazione di incertezza economica causata dal diffondersi della pandemia di Covid-19. Commentando le prestazioni dell’Emirato, Christos Cabolis, capo economista dell’IMD World Competitiveness Center, ha affermato che “il Qatar ha dimostrato di essere straordinariamente resistente alle crisi, segno di un’economia resiliente anche di fronte all’attuale recessione globale”.  (ICE Doha)